giovedì 23 novembre 2017

SACCONI, PIENO APPOGGIO EMENDAMENTI CAREGIVERS


GIOVEDÌ 23 NOVEMBRE 2017 15.08.42 

MANOVRA: SACCONI, PIENO APPOGGIO EMENDAMENTI CAREGIVERS = 

Roma, 23 nov. (Adnkronos/Labitalia) - ''Appoggio in modo convinto gli emendamenti alla manovra della senatrice Laura Bignami, finalizzati a dotare di adeguate risorse il fondo di sostegno ai cosiddetti caregivers, ovvero le persone che donano se stesse alla cura di familiari fortemente disabili. Si tratta di persone generose che fino ad ora l'ordinamento non ha riconosciuto nonostante siano rilevanti ai fini della più appropriata assistenza delle persone non autosufficienti e del risparmio conseguente alla cura domiciliare in luogo del ricovero. Da tempo la commissione Lavoro ha tentato il varo di una legge ma il governo non ha collaborato. Si colga ora l'ultima opportunità della legislatura''. Lo scrive nel blog dell'Associazione amici di Marco Biagi il presidente della commissione Lavoro del Senato, Maurizio Sacconi (Energie per l'Italia). (Map/Adnkronos) ISSN 2465 - 1222 23-NOV-17 15:06 NNNN

mercoledì 22 novembre 2017

BIGNAMI (MOVIMENTO X) SU CAREGIVER ATTENDO TESTO DEL GOVERNO MA NON APRIRE PLATEA CON TERMINE "RELAZIONI AFFETTIVE"





ROMA 22.11.2017.
"Sul Caregiver Familiare gli emendamenti sono tutti accantonati in attesa che il governo ci faccia pervenire una proposta" lo dichiara la Senatrice Laura Bignami (Movimento X) che auspica " dopo le tante promesse fatte dal Governo e dai relatori  in sede di conversione del decreto fiscale che il tema dei caregiver sarebbe stato adeguatamente risolto in legge di bilancio, questa sera mi attendo dal Governo un emendamento concreto che da un lato riporti fedelmente la definizione di caregiver familiare come descritta nei miei emendamenti, dall'altro che sia istituito il fondo come promesso con le cifre lette qualche giorno fa su un importante quotidiano economico a margine di una intervista alla relatrice Zanoni" La Senatrice Bignami non nasconde poi la "soddisfazione per le 133 firme di senatori, che sostengono quella che è una battaglia di civilta' che non ha colore politico", ma mette il Governo sull'avviso "e' tacito che non accetteremo formulazioni deludenti o lo stanziamento di risorse insignificanti tanto più che nella formulazione del PD dell'emendamento 30.0.3 definendo i caregiver nell'ambito delle relazioni affettive, dunque con un termine lasco e giuridicamente irrilevante, si corre il rischio di aprire la norma a platee che certamente non sono e non possono essere inquadrate come caregiver familiari. Tale qualifica - precisa Laura Bignami -  può riguardare solo la persona che assiste e si prende cura del coniuge, di una delle parti dell'unione civile tra persone dello stesso sesso o del convivente di fatto ai sensi della legge 20 maggio 2 016, n. 76, di un familiare o di un affine entro il secondo grado che, a causa di malattia, infermità o disabilità, non e' autosufficiente o che necessita di ausilio di lunga durata, o non e' in grado di prendersi cura di se', ed è riconosciuto invalido al 100 per cento e che necessita di assistenza globale e continua ai sensi dell'articolo 3, comma 3 , della legge 5 febbraio 1992, n. 104, per almeno una media di 200 ore mensili, ivi inclusi i tempi di attesa e di vigilanza notturni e ogni attività di assistenza diretta, ovvero nei soli casi indicati dall'articolo 33, comma 3, della Legge 5 febbraio 1992, n. 104, anche di un familiare entro il terzo grado che, a causa di malattia, infermità o disabilita' anche croniche o degenerative o comunque di lunga durata necessiti di analoga assistenza globale e continua."

Sen. Laura Bignami.

AGENZIE DEL 21 NOVEMBRE. CAREGIVER.

MARTEDÌ 21 NOVEMBRE 2017 14.43.26

MANOVRA, IURLARO (ALA-SC): COMMISSIONE APPROVI EMENDAMENTI PER CAREGIVER

MANOVRA, IURLARO (ALA-SC): COMMISSIONE APPROVI EMENDAMENTI PER CAREGIVER (9Colonne) Roma, 21 nov - "Il Governo e il Parlamento affrontino nell'ambito della Legge di Bilancio tutte le questioni legate ai caregiver familiari che, da anni, attendono un giusto ed equo riconoscimento, in primis di natura giuridica". Così, in una nota, il senatore del gruppo Ala-Sc Pietro IURLARO, tra i firmatari del disegno di legge in merito proposto dalla senatrice Laura Bignami. "Si tratta di un obbligo etico - spiega IURLARO - che deve trovare il giusto spazio all'interno delle possibilità finanziarie dello Stato. Gli emendamenti presentati sul riconoscimento dei diritti dei caregiver spaziano dall'anticipo dell'età pensionabile alla contribuzione figurativa per l'accesso alla pensione e meritano di essere affrontati in Commissione Bilancio superando le banali polemiche politiche tra i gruppi". Anche perché, ricorda IURLARO, "in Senato giace un ddl bipartisan, a prima firma Laura Bignani, frutto di un lavoro, intrapreso dalla senatrice sin dall'inizio della Legislatura, che ha portato, grazie a un'importante campagna di sensibilizzazione in Senato, a un fronte variegato e compatto a favore del provvedimento, sostenuto da quasi tutto l'arco parlamentare. Non si può rimanere in silenzio di fronte alle aspettative di migliaia di famiglie italiane perché, sebbene sia impossibile affrancarsi dalle problematiche legate ai conti, è doveroso che il Legislatore individui soluzioni in base a delle priorità. Viceversa il nostro ruolo si riduce a quello di meri burocrati". In questo senso, aggiunge ancora, "sono sicuro che il mio gruppo Ala-Scelta Civica, in V Commissione, prima, e in Aula, dopo, sposerà questa esigenza. La Legge di Bilancio messa in campo dal Governo ha luci e ombre, ma non mi sottrarrò e non ci sottrarremo agli impegni presi non certo con l'Esecutivo, quanto con i cittadini. Nessuno dimentichi, infatti, che la mancata approvazione del Bilancio dello Stato porterebbe all'esercizio provvisorio dei conti pubblici che il Paese, di questo sono certo, non può assolutamente permettersi. D'altro canto, il sostegno del mio gruppo a un eventuale voto di fiducia posto dal Governo su questo provvedimento rappresenterebbe sicuramente una sorta di sigillo naturale, benché non scontato, a un percorso improntato sulla responsabilità, già intrapreso in funzione delle riforme". Per questo, conclude, "lancio un appello a tutti i parlamentari, a partire dai colleghi del mio gruppo: diamo una risposta, chiara e compatta, ai caregiver e a tutte quelle famiglie che hanno visto le loro richieste troppe volte e da troppo tempo ingiustamente disattese". (PO / red)

211442 NOV 17




Manovra: Iurlaro (Ala-Sc),servono norme caregiver,noi pronti

Manovra: Iurlaro (Ala-Sc),servono norme caregiver,noi pronti Legge bilancio ha luci e ombre ma non ci sottrarremo a impegni (ANSA) - ROMA, 21 NOV - "Il Governo e il Parlamento affrontino nell'ambito della Legge di Bilancio tutte le questioni legate ai caregiver familiari che, da anni, attendono un giusto ed equo riconoscimento, in primis di natura giuridica". Così, in una nota, il senatore del gruppo Ala-Sc Pietro Iurlaro, tra i firmatari del disegno di legge in merito proposto dalla senatrice Laura Bignami. In questo senso, aggiunge ancora, "sono sicuro che il mio gruppo Ala-Scelta Civica, in V Commissione, prima, e in Aula, dopo, sposerà questa esigenza. La Legge di Bilancio messa in campo dal Governo ha luci e ombre, ma non mi sottrarrò e non ci sottrarremo agli impegni presi non certo con l'Esecutivo, quanto con i cittadini. Nessuno dimentichi, infatti, che la mancata approvazione del Bilancio dello Stato porterebbe all'esercizio provvisorio dei conti pubblici che il Paese, di questo sono certo, non può assolutamente permettersi. D'altro canto, il sostegno del mio gruppo a un eventuale voto di fiducia posto dal Governo su questo provvedimento rappresenterebbe sicuramente una sorta di sigillo naturale, benché non scontato, a un percorso improntato sulla responsabilità, già intrapreso in funzione delle riforme". Per questo, conclude, "lancio un appello a tutti i parlamentari, a partire dai colleghi del mio gruppo: diamo una risposta, chiara e compatta, ai caregiver e a tutte quelle famiglie che hanno visto le loro richieste troppe volte e da troppo tempo ingiustamente disattese". SCA-COM 21-NOV-17 16:13 NNN



MARTEDÌ 21 NOVEMBRE 2017 16.10.33 

L.bilancio, Iurlaro (Ala-Sc): approvare emendamenti per caregiver 

Roma, 21 nov. (askanews) - "Il Governo e il Parlamento affrontino nell'ambito della legge di Bilancio tutte le questioni legate ai
caregiver familiari che, da anni, attendono un giusto ed equo riconoscimento, in primis di natura giuridica". Lo afferma in una nota il senatore del gruppo Ala-Sc Pietro Iurlaro, tra i firmatari del disegno di legge in merito proposto dalla senatrice Laura Bignami. "Si tratta di un obbligo etico - spiega - che deve trovare il giusto spazio all'interno delle possibilità finanziarie dello Stato. Gli emendamenti presentati sul riconoscimento dei diritti dei caregiver spaziano dall'anticipo dell'età pensionabile alla contribuzione figurativa per l'accesso alla pensione e meritano di essere affrontati in Commissione Bilancio superando le banali polemiche politiche tra i gruppi". (Segue) Pol/Bac 20171121T161023Z
MARTEDÌ 21 NOVEMBRE 2017 13.08.56 

L.BILANCIO: BIGNAMI (MOVIMENTO X), SU FONDO CAREGIVER FIRMINO ANCHE PD E 5 STELLE (2) = 

(Adnkronos/Labitalia) - " Dunque - ha proseguito la senatrice - il focus dell'assistenza alle famiglie che hanno al loro interno disabili gravi o gravissimi anche a causa di malattie invalidanti deve essere affrontato rapidamente anche sotto il profilo legislativo per consentire ai 
Caregiver familiari non solo un riconoscimento formale del loro ruolo di cura ma anche misure di sostegno a loro esclusivamente riservate dallo Stato". "Tra queste misure certamente prioritario appare uno sconto sui requisiti per l'accesso alla pensione o all'anticipo pensionistico, il versamento di contributi figurativi per gli anni svolti nel lavoro di cura come Caregiver, ma anche misure per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro ed in particolare per il telelavoro.", ha concluso Bignami. (Map/Adnkronos) ISSN 2465 - 1222 21-NOV-17 13:07 NNNN
MARTEDÌ 21 NOVEMBRE 2017 13.08.56

L.BILANCIO: BIGNAMI (MOVIMENTO X), SU FONDO CAREGIVER FIRMINO ANCHE PD E 5 STELLE =

Roma, 21 nov. (Adnkronos/Labitalia) - "Ho presentato alla legge di bilancio una serie di emendamenti che istituiscono un apposito fondo con 100 milioni di euro annui e che hanno riscosso un ampio consenso trasversale. Ad oggi infatti sono ben 133 le firme dei Senatori che si sono aggiunte alla mia". Lo dichiara la senatrice Laura Bignami (Movimento X) a proposito dei CaregiverBignami, a margine del convegno organizzato oggi a Roma dal Censis sul ruolo dei Caregiver, ha aggiunto: "Spero quindi che già oggi o domani la commissione bilancio, che sta esaminando gli emendamenti, possa approvarli. Si tratta di una battaglia di civiltà di tutti noi, che non ha colore politico e sarei ben lieta di vedere aggiunta ai miei emendamenti la firma anche di tutti quei senatori del Partito Democratico e del Movimento Cinque stelle che non hanno ancora firmato". Bignami (Movimento X) pur apprezzando la ricerca presentata a Roma che è focalizzata solo sul ruolo strategico del Caregiver nel Parkinson avanzato, ha spiegato come "il mondo dei Caregiver sia molto più ampio e complesso e vada considerato non solo da un punto di vista meramente informativo sui servizi di assistenza disponibili, ma vada affrontato mediante azioni concrete per rendere effettivo il supporto dello Stato ai Caregiver Familiari". (segue) (Map/Adnkronos) ISSN 2465 - 1222 21-NOV-17 13:07 NNNN
MARTEDÌ 21 NOVEMBRE 2017 11.23.34

DISABILI: D'ONGHIA, SU CAREGIVER NESSUN PARTITO PUO' VANTARSENE LA PATERNITA' =

Roma, 21 nov. - (AdnKronos) - ''Sono d'accordo con la senatrice Laura Bignami: nessuna strumentalizzazione sui caregiver di cui nessun partito può vantarsene la paternità. Si tratta di una battaglia che riguarda l'intera comunità e che non può certo essere sottoposta a questo o a quel colore politico o alle scadenze di fine legislatura dove a prevalere sono gli interessi elettorali". Così la sottosegretaria al Miur, senatrice Angela D'Onghia, che interviene sugli emendamenti alla manovra sul sostegno ai caregiver familiari presentati dalla senatrice Bignami. "Insieme ad altri numerosi senatori, ho firmato anch'io con convinzione per il riconoscimento e la valorizzazione di tali figure, ossia di coloro che contribuiscono al lavoro di assistenza e cura dei soggetti che necessitano di assistenza a lungo termine a causa di malattia o infermità. - continua D'Onghia - Non condividere questo disegno di legge dal forte valore sociale significa essere miopi e non dare la possibilità di creare migliori condizioni di vita assistenziale a coloro che soffrono''. ''Occorre una presa di coscienza di tutti ed essere uniti per dare risposte concrete a cui poi devono seguire le risorse necessarie affinché non si continui a scaricare sulle famiglie l'assistenza di una persona disabile'', conclude la sottosegretaria D'Onghia. (Giz-Rre/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 21-NOV-17 11:23 NNNN


MARTEDÌ 21 NOVEMBRE 2017 11.23.34

DISABILI: D'ONGHIA, SU CAREGIVER NESSUN PARTITO PUO' VANTARSENE LA PATERNITA' =

Roma, 21 nov. - (AdnKronos) - ''Sono d'accordo con la senatrice Laura Bignami: nessuna strumentalizzazione sui caregiver di cui nessun partito può vantarsene la paternità. Si tratta di una battaglia che riguarda l'intera comunità e che non può certo essere sottoposta a questo o a quel colore politico o alle scadenze di fine legislatura dove a prevalere sono gli interessi elettorali". Così la sottosegretaria al Miur, senatrice Angela D'Onghia, che interviene sugli emendamenti alla manovra sul sostegno ai caregiver familiari presentati dalla senatrice Bignami. "Insieme ad altri numerosi senatori, ho firmato anch'io con convinzione per il riconoscimento e la valorizzazione di tali figure, ossia di coloro che contribuiscono al lavoro di assistenza e cura dei soggetti che necessitano di assistenza a lungo termine a causa di malattia o infermità. - continua D'Onghia - Non condividere questo disegno di legge dal forte valore sociale significa essere miopi e non dare la possibilità di creare migliori condizioni di vita assistenziale a coloro che soffrono''. ''Occorre una presa di coscienza di tutti ed essere uniti per dare risposte concrete a cui poi devono seguire le risorse necessarie affinché non si continui a scaricare sulle famiglie l'assistenza di una persona disabile'', conclude la sottosegretaria D'Onghia. (Giz-Rre/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 21-NOV-17 11:23 NNNN


lunedì 20 novembre 2017

Bignami, no a strumentalizzazioni su caregiver

LUNEDÌ 20 NOVEMBRE 2017 16.06.06 

Manovra: Bignami, no a strumentalizzazioni su caregiver 
Manovra: Bignami, no a strumentalizzazioni su caregiver (ANSA) - ROMA, 20 NOV - "Sia chiaro che questa è una battaglia comune che vede ben 133 firme di Senatori, oltre la mia, e che non ha e non deve avere nessun colore politico. Quindi nessuno pensi di intestarsi questa battaglia o di usarla strumentalmente a fini elettorali". Lo afferma la senatrice Laura Bignami (Misto, Movimento X) dopo aver comunicato nei giorni scorsi alla Commissione Bilancio del Senato l'elenco delle 133 firme di Senatori che si sono aggiunte a sostegno dei suoi emendamenti sui caregiver familiari. La Senatrice Bignami ricorda come tre sono i punti essenziali delle proposte emendative: anticipo età pensionabile di un anno ogni cinque di servizio prestato come caregiver; svincolo dai requisiti per l'accesso all'anticipo pensionistico eliminando per i caregiver la soglia dei 63 anni di età; contribuzione figurativa per l'accesso alla pensione.(ANSA). SCA-COM 20-NOV-17 16:05 NNN

venerdì 17 novembre 2017

AGENZIE STAMPA 132 firme CAREGIVER



VENERDÌ 17 NOVEMBRE 2017 17.54.33 

Manovra, ampio sostegno bipartisan per emendamenti su caregiver 

Roma, 17 nov. (askanews) - Ampio sostegno bipartisan agli emendamenti alla manovra sul sostegno ai caregiver familiari presentati dalla senatrice Laura Bignami (Movimento X) che esprime "viva soddisfazione" per le 132 firme a sostegno delle sue proposte. I testi, spiega, resi ammissibili dalla Commissione Bilancio oltre a prevedere forme di prepensionamento, puntano al riconoscimento, non solo formale, dei caregiver familiari delineando un quadro sostanziale di misure di sostegno atte a garantire loro una piena conciliazione dei tempi di vita e di lavoro nonché ogni forma utile di supporto, sanitario, lavorativo, economico e previdenziale. "La presa di coscienza e l'impegno della relatrice del PD, Zanoni e sostanzialmente della maggioranza, che è giunta l'ora dopo 20 anni di tentativi falliti, di riconoscere il ruolo di cura dei caregiver familiari mi fa ben sperare" dichiara Laura Bignami che aggiunge "ma attenzione a non cadere nella classica situazione dove la montagna partorisce il topolino, perchè i caregiver familiari, le loro famiglie e chiunque ha a cuore il tema dell'assistenza alle persone con disabilità, non ci perdonerà se dopo tanto discutere il Parlamento non sarà capace di emanare una normativa in grado di fornire risposte concrete e di mettere sul piatto le risorse necessarie che non sono inferiori ai 100 miioni di euro all'anno". "Tre sono i punti essenziali da concedere subito, senza se e senza ma - ricorda la Senatrice Bignami - anticipo età pensionabile di un anno ogni cinque di servizio prestato comecaregiver (norma già in vigore per talune categorie di lavoratori considerati gravosi, e tra questi anche i parlamentari); svincolo dai requisiti per l'accesso all'anticipo pensionistico eliminando per i caregiver la soglia dei 63 anni di età; contribuzione figurativa per l'accesso alla pensione. Sono molti infatti i caregiver, soprattutto donne, che rinunciano, per forza di cose, alla carriera lavorativa e dunque al costruirsi una pensione, per assistere anche 24 ore su 24 i loro congiunti disabili gravi e gravissimi". "A queste persone - conclude la Senatrice - lo Stato deve delle risposte. Le 132 firme che si sono aggiunte in poche ore agli emendamenti che ho depositato alla legge di bilancio sono il segnale concreto di una politica che, se vuole, sa unirsi senza distinzione di colore politico su quelle che sono battaglie civili nell'interesse di tutti. A coloro che non hanno ancora firmato ricordo che questa è una battaglia che va condotta tutti insieme". Fgl 20171117T175420Z





VENERDÌ 17 NOVEMBRE 2017 18.23.19 

Manovra: cresce sostegno bipartisan a emendamenti caregiver = 

(AGI) - Roma, 17 nov. - Cresce il fronte a sostegno degli emendamenti alla manovra sul caregiver familiare. La senatrice Laura Bignami (Movimento X) esprime "viva soddisfazione per le 132 firme bipartisan a sostegno dei suoi emendamenti alla legge di Bilancio". I testi, resi ammissibili dalla Commissione Bilancio, oltre a prevedere forme di prepensionamento, puntano al riconoscimento, non solo formale, dei caregiver familiari delineando un quadro sostanziale di misure di sostegno atte a garantire loro una piena conciliazione dei tempi di vita e di lavoro nonche' ogni forma utile di supporto, sanitario, lavorativo, economico e previdenziale. (AGI) Red/Gio (Segue) 171822 NOV 17 NNN




VENERDÌ 17 NOVEMBRE 2017 18.23.20 

Manovra: cresce sostegno bipartisan a emendamenti caregiver (2)= 

(AGI) - Roma, 17 nov. - "La presa di coscienza e l'impegno della relatrice del Pd, Zanoni e sostanzialmente della maggioranza, che e' giunta l'ora dopo 20 anni di tentativi falliti, di riconoscere il ruolo di cura dei Caregiver familiari mi fa ben sperare", dichiara Bignami, "ma attenzione a non cadere nella classica situazione dove la montagna partorisce il topolino, perche' i Caregiver familiari, le loro famiglie e chiunque ha a cuore il tema dell'assistenza alle persone con disabilita', non ci perdonera' se dopo tanto discutere il Parlamento non sara' capace di emanare una normativa in grado di fornire risposte concrete e di mettere sul piatto le risorse necessarie che non sono inferiori ai 100 miioni di euro all'anno. Tre, secondo Bignami, "i punti essenziali da concedere subito, senza se e senza ma: anticipo eta' pensionabile di un anno ogni cinque di servizio prestato come Caregiver (norma gia' in vigore per talune categorie di lavoratori considerati gravosi, e tra questi anche i parlamentari); svincolo dai requisiti per l'accesso all'anticipo pensionistico eliminando per i Caregiver la soglia dei 63 anni di eta'; contribuzione figurativa per l'accesso alla pensione. Sono molti infatti i Caregiver, soprattutto donne, che rinunciano, per forza di cose, alla carriera lavorativa e dunque al costruirsi una pensione, per assistere anche 24 ore su 24 i loro congiunti disabili gravi e gravissimi. A queste persone - conclude la senatrice - lo Stato deve delle risposte. Le 132 firme che si sono aggiunte in poche ore agli emendamenti che ho depositato alla legge di bilancio sono il segnale concreto di una politica che, se vuole, sa unirsi senza distinzione di colore politico su quelle che sono battaglie civili nell'interesse di tutti. A coloro che non hanno ancora firmato ricordo che questa e' una battaglia che va condotta tutti insieme". (AGI) Red/Gio 171822 NOV 17 NNN





VENERDÌ 17 NOVEMBRE 2017 17.55.19 

Manovra: Bignami, 132 firme per emendamento su caregiver 

Manovra: Bignami, 132 firme per emendamento su caregiverAnticipare età pensionabile per chi si prende cura di familiari (ANSA) - ROMA, 17 NOV - Aumenta la platea di firmatari dell'emendamento alla legge di bilancio presentato da Laura Bignami (Movimento X) sui caregiver, i familiari che assistono un loro congiunto ammalato e/o disabile. Le firme - bipartisan - sono arrivate a 132, rende noto la senatrice. I testi resi ammissibili dalla Commissione Bilancio oltre a prevedere forme di prepensionamento, "puntano al riconoscimento, non solo formale, dei caregiver familiari delineando misure di sostegno atte a garantire una piena conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, nonché ogni forma utile di supporto, sanitario, lavorativo, economico e previdenziale", spiega Bignami ricordando tre punti essenziali: "anticipo età pensionabile di un anno ogni cinque di servizio prestato come caregiver (norma già in vigore per talune categorie di lavoratori considerati gravosi, e tra questi anche i parlamentari); svincolo dai requisiti per l'accesso all'anticipo pensionistico eliminando per i caregiver la soglia dei 63 anni di età; contribuzione figurativa per l'accesso alla pensione. Sono molti infatti i caregiver, soprattutto donne, che rinunciano, per forza di cose, alla carriera lavorativa e dunque al costruirsi una pensione, per assistere anche 24 ore su 24 i loro congiunti disabili gravi e gravissimi. A queste persone - conclude - lo Stato deve delle risposte". Emendamenti sullo stesso tema sono stati presentati anche dal Pd e da Ap. (ANSA). OM 17-NOV-17 17:54 NNN

LEGGE DI BILANCIO: BIGNAMI, 132 FIRME BIPARTISAN AGLI EMENDAMENTI SUL CAREGIVER FAMILIARE. ORA SIA APPROVATA NORMA CONCRETA DI AIUTO. MONTAGNA NON PARTORISCA TOPOLINO

LEGGE DI BILANCIO: BIGNAMI, 132 FIRME BIPARTISAN AGLI EMENDAMENTI SUL CAREGIVER FAMILIARE. ORA SIA APPROVATA NORMA CONCRETA DI AIUTO. MONTAGNA NON PARTORISCA TOPOLINO

Roma 17.11.2017: La senatrice Laura Bignami (Movimento X) esprime viva soddisfazione per le 132 firme bipartisan a sostegno dei suoi emendamenti alla Legge di Bilancio. I testi resi ammissibili dalla Commissione Bilancio oltre a prevedere forme di prepensionamento, puntano al riconoscimento, non solo  formale, dei caregiver familiari delineando un quadro sostanziale di misure di sostegno atte a garantire loro una piena conciliazione dei tempi di vita e di lavoro nonché ogni forma utile di supporto, sanitario, lavorativo, economico e previdenziale. "La presa di coscienza e l'impegno della relatrice del PD, Zanoni e sostanzialmente della maggioranza, che è giunta l'ora dopo 20 anni di tentativi falliti, di riconoscere il ruolo di cura dei Caregiver familiari mi fa ben sperare" dichiara Laura Bignami che aggiunge "ma attenzione a non cadere nella classica situazione dove la montagna partorisce il topolino, perchè i Caregiver familiari, le loro famiglie e chiunque ha a cuore il tema dell'assistenza alle persone con disabilità, non ci perdonerà se dopo tanto discutere il Parlamento non sarà capace di emanare una normativa in grado di fornire risposte concrete e di mettere sul piatto le risorse necessarie che non sono inferiori ai 100 miioni di euro all'anno."Tre sono i punti essenziali da concedere subito, senza se e senza ma - ricorda la Senatrice Bignami - : 1) anticipo età pensionabile di un anno ogni cinque  di servizio prestato come caregiver (norma già in vigore per talune categorie di lavoratori considerati gravosi, e tra questi anche i parlamentari) , 2) svincolo dai requisiti per l'accesso all'anticipo pensionistico eliminando per i caregiver la soglia dei 63 anni di età, 3) contribuzione figurativa per l'accesso alla pensione. Sono molti infatti i caregiver, soprattutto donne,  che rinunciano, per forza di cose, alla carriera lavorativa e dunque al costruirsi una pensione, per assistere anche 24 ore su 24 i loro congiunti disabili gravi e gravissimi. A queste persone - conclude la Senatrice -  lo Stato deve delle risposte. Le 132 firme che si sono aggiunte in poche ore agli emendamenti che ho depositato alla legge di bilancio sono il segnale concreto di una politica che, se vuole, sa unirsi senza distinzione di colore politico su quelle che sono battaglie civili nell'interesse di tutti. A coloro che non hanno ancora firmato ricordo che questa è una battaglia che va condotta tutti assieme".

Di seguito l'elenco delle firme.

1 Bignami
2. Sacconi, Presidente 11 Commissione Lavoro 
3. Paolo Romani, Presidente Gruppo Forza Italia
4. De Petris, Presidente Gruppo Misto - Sel
5. Zeller, Presidente Gruppo Autonomie
6. Ferrara Mario, Presidente Gruppo 
7. Barani, Presidente Gruppo ALA - Scelta Civica per la Costituente Liberale e Popolare
8. Centinaio, Presidente Gruppo Lega Nord
9. Quagliariello, Presidente Gruppo Federazione delle Libertà
10. Albertini,  
11. Amidei,
12. Aracri,
13. Arrigoni,
14. Augello,
15. Barrozzino, 
16. Battista, 
17. Bellot,
18. Bencini, 
19. Berger, Senatore Segretario di Presidenza del Senato della Repubblica
20. Bernini,
21. Bilardi,
22. Bisinella,
23. Bocchino,
24. Bonfrisco, Presidente Commissione di vigilanza sulla Cassa Depositi e Prestiti
25. Borioli,
26. Bruni,
27. Bubbico, 
28. Buemi,
29. Calderoli, Vice Presidente del Senato della Repubblica
30. Caleo, 
31. Campanella, 
32. Candiani, 
33. Carraro F., 
34. Casaletto, 
35. Casini, Presidente Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario
36. Cassano,
37. Ceroni, 
38. Comaroli,
39. Compagna,
40. Consiglio, 
41. Conte F.,
42. Conti R.,
43. Corsini, 
44. D'Alì,
45. D'Ambrosio Lettieri,
46. D'Anna,
47. Davico, 
48. De Cristofaro, Presidente Commissione Esteri 
49. De Pietro, 
50. De Poli Antonio, Senatore Questore del Senato della Repubblica
51. De Siano
52. Della Zuanna, 
53. DellaTor,
54. Di Biagio 
55. Di Giacomo,
56. Di Maggio, 
57. Divina, 
58. D'Onghia Angela, Sottosegretario di Stato - Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca
59. Falanga, 
60. Fasano,
61. Fasiolo,
62. Fattorini,
63. Favezzi, Senatore Segretario di Presidenza del Senato della Repubblica
64. Floris,
65. Formigoni, Presidente 9 Commissione Agricoltura
66. Fucksia,
67. Gambaro, 
68. Gasparri, Vice Presidente del Senato della Repubblica
69. Gatti,
70. Giovanardi,
71. Gotor,
72. Idem, 
73. Iurlaro, 
74. Lai, Presidente Commissione parlamentare di inchiesta sulle cause del disastro del traghetto Moby Prince
75. Laniece, 
76. Liuzzi, 
77. Lo Moro, Presidente Commissione di inchiesta sul fenomeno delle intimidazioni nei confronti degli amministratori locali
78. Longo E.
79. Longo Fausto,
80. Malan, Senatore Questore del Senato della Repubblica
81. Mandelli
82. Marin M.,
83. Marinello, Presidente Commissione Ambiente
84. Marino Luigi,
85. Marino Mastrangeli,
86. Mauro Giovanni, Senatore Segretario di Presidenza del Senato della Repubblica
87. Mauro Mario, 
88. Merloni,
89. Micheloni,
90. Migliavacca,
91. Mineo,
92. Molinari, 
93. Munerato, 
94. Mussini, 
95. Nencini, Vice Ministro - Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
96. Olivero, 
97. Orellana, 
98. Pagnoncelli
99. Palermo F.,  
100. Panizza,
101. Pelino, 
102. Pepe B., 
103. Perrone,  
104. Petraglia, Senatore Segretario di Presidenza del Senato della Repubblica
105. Piccinelli
106. Piccoli, 
107. Puppato, 
108. Razzi, 
109. Rizzotti,
110. Romani M., 
111. Romano Lucio, 
112. Rossi Mariarosaria,
113. Rossi Maurizio,
114. Ruta,
115. Scalia,
116. Scilipoti Isgrò, 
117. Scoma,  Senatore Segretario di Presidenza del Senato della Repubblica
118. Serafini G.
119. Sibilia, Senatore Segretario di Presidenza del Senato della Repubblica
120. Silvestro
121. Simeoni, 
122. Sollo
123. Stefani E., 
124. Stefano, Presidente della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari
125. Tarquinio, 
126. Tosato,
127. Turano, 
128. Uras,  
129. Vaccari,
130. Vacciano, 
131. Vicari,
132. Zin,
133. Zizza

giovedì 16 novembre 2017

CONSEGNATE 132 FIRME AGLI EMENDAMENTI SULCAREGIVER ALLA BILANCIO.

Ecco l'elenco dei senatori che contribuirà a raggiungere il riconoscimento della figura del caregiver

dopo più di 20 anni.


1. Bignami
2. Sacconi, Presidente 11 Commissione Lavoro 
3. Paolo Romani, Presidente Gruppo Forza Italia
4. De Petris, Presidente Gruppo Misto - Sel
5. Zeller, Presidente Gruppo Autonomie
6. Ferrara Mario, Presidente Gruppo 
7. Barani, Presidente Gruppo ALA - Scelta Civica per la Costituente Liberale e Popolare
8. Centinaio, Presidente Gruppo Lega Nord
9. Quagliariello, Presidente Gruppo Federazione delle Libertà
10. Albertini,  
11. Amidei,
12. Aracri,
13. Arrigoni,
14. Augello,
15. Barrozzino, 
16. Battista, 
17. Bellot,
18. Bencini, 
19. Berger, Senatore Segretario di Presidenza del Senato della Repubblica
20. Bernini,
21. Bilardi,
22. Bisinella,
23. Bocchino,
24. Bonfrisco, Presidente Commissione di vigilanza sulla Cassa Depositi e Prestiti
25. Borioli,
26. Bruni,
27. Bubbico, 
28. Buemi,
29. Calderoli, Vice Presidente del Senato della Repubblica
30. Caleo, 
31. Campanella, 
32. Candiani, 
33. Carraro F., 
34. Casaletto, 
35. Casini, Presidente Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario
36. Cassano,
37. Ceroni, 
38. Comaroli,
39. Compagna,
40. Consiglio, 
41. Conte F.,
42. Conti R.,
43. Corsini, 
44. D'Alì,
45. D'Ambrosio Lettieri,
46. D'Anna,
47. Davico, 
48. De Cristofaro, Presidente Commissione Esteri 
49. De Pietro, 
50. De Poli Antonio, Senatore Questore del Senato della Repubblica
51. De Siano
52. Della Zuanna, 
53. DellaTor,
54. Di Biagio 
55. Di Giacomo,
56. Di Maggio, 
57. Divina, 
58. D'Onghia Angela, Sottosegretario di Stato - Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca
59. Falanga, 
60. Fasano,
61. Fasiolo,
62. Fattorini,
63. Favezzi, Senatore Segretario di Presidenza del Senato della Repubblica
64. Floris,
65. Formigoni, Presidente 9 Commissione Agricoltura
66. Fucksia,
67. Gambaro, 
68. Gasparri, Vice Presidente del Senato della Repubblica
69. Gatti,
70. Giovanardi,
71. Gotor,
72. Idem, 
73. Iurlaro, 
74. Lai, Presidente Commissione parlamentare di inchiesta sulle cause del disastro del traghetto Moby Prince
75. Laniece, 
76. Liuzzi, 
77. Lo Moro, Presidente Commissione di inchiesta sul fenomeno delle intimidazioni nei confronti degli amministratori locali
78. Longo E.
79. Longo Fausto,
80. Malan, Senatore Questore del Senato della Repubblica
81. Mandelli
82. Marin M.,
83. Marinello, Presidente Commissione Ambiente
84. Marino Luigi,
85. Marino Mastrangeli,
86. Mauro Giovanni, Senatore Segretario di Presidenza del Senato della Repubblica
87. Mauro Mario, 
88. Merloni,
89. Micheloni,
90. Migliavacca,
91. Mineo,
92. Molinari, 
93. Munerato, 
94. Mussini, 
95. Nencini, Vice Ministro - Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
96. Olivero, 
97. Orellana, 
98. Pagnoncelli
99. Palermo F.,  
100. Panizza,
101. Pelino, 
102. Pepe B., 
103. Perrone,  
104. Petraglia, Senatore Segretario di Presidenza del Senato della Repubblica
105. Piccinelli
106. Piccoli, 
107. Puppato, 
108. Razzi, 
109. Rizzotti,
110. Romani M., 
111. Romano Lucio, 
112. Rossi Mariarosaria,
113. Rossi Maurizio,
114. Ruta,
115. Scalia,
116. Scilipoti Isgrò, 
117. Scoma,  Senatore Segretario di Presidenza del Senato della Repubblica
118. Serafini G.
119. Sibilia, Senatore Segretario di Presidenza del Senato della Repubblica
120. Silvestro
121. Simeoni, 
122. Sollo
123. Stefani E., 
124. Stefano, Presidente della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari
125. Tarquinio, 
126. Tosato,
127. Turano, 
128. Uras,  
129. Vaccari,
130. Vacciano, 
131. Vicari,
132. Zin,
133. Zizza