mercoledì 14 dicembre 2016

3 TIPI DI DISCONTINUITA'. BIGNAMI: "LE MIE DICHIARAZIONI DI VOTO."



In Matematica ci sono tre specie di discontinuità:
- di salto- essenziale- eliminabile
Quella ESSENZIALE è la discontinuità per eccellenza, dove non è possibile ricondurre la funzione ad un'unica visione continuativa e uniforme.
Avremmo voluto una discontinuità essenziale di questo governo, vista l'essenzialità del risultato referendario: VOLERE NON MIO MA DI MILIONI DI ITALIANI.
QUI ci troviamo di fronte ad una discontinuità eliminabile, dove il puntino che oggi manca alla funzione governativa è il piccolo Matteo.
E noi, cordialmente a Gentiloni, DOVREMMO dare la fiducia? No a questo punto di DISCONTINUITA'. No ai RIM BOSCHIMENTI. E no ai COMP LOTTI. 

Noi di Movimento X valuteremo la possibilità di una fiducia quando VEDREMO ELIMINATI PER COERENZA COLORO CHE HANNO PROMESSO DI ANDARSENE VEDREMO DIS continuità ESSENZIALE  E SOPRATTUTTO quando vedremo approvata la legge sul Caregiver, ovvero il famigliare assistente, invece di vedere al governo assistenti di particolari familiari! 

GRAZIE

sabato 3 dicembre 2016

Bignami a Convegno ex art 26 - #unaleggesubito #caregiver - Assistente Familiare


Una campagna alla quale chiunque creda nella civiltà di un Paese dovrebbe partecipare! AIUTACI ANCHE TU MA NON BASTERA' CHE TU CONDIVIDA QUESTO POST, LEGGI FINO IN FONDO PER FAVORE!
BASTA!!! L'Italia è l'unica Nazione occidentale a non aver ancora riconosciuto un solo diritto umano ai #caregiver, coloro che vivono con un familiare NON AUTOSUFFICIENTE prendendosene cura in tutti gli aspetti della vita, garantendo loro un'esistenza dignitosa.
Ma lo Stato non si può approfittare del loro amore per sfruttarli fino al punto di negar loro la salute, il riposo ed una vita relazionale!
Da oltre un anno giace in Senato un DISEGNO di LEGGE che sostiene il lavoro di cura nei confronti dei familiari con disabilità del tutto non autosufficienti. Questa Legge DEVE ESSERE APPROVATA IMMEDIATAMENTE! Sosteniamola tutti !! ORA!
Per questa ragione vi invito a fare questo piccolo gesto. Metti su Facebook una tua FOTO con lo slogan della campagna #unaleggesubito insieme a questo testo, così come ho fatto io.
Invita a fare altrettanto NOMINANDO almeno altri 5 amici di Facebook!
IO NOMINO:
... ... ... ... ...



Illustrazione del ddl Bignami 2128 per il riconoscimento giuridico del #caregiver familiare nel corso del V° Convegno del Forum Ex art. 26. 28 Novembre 2016.



venerdì 11 novembre 2016

Disabili, arriva ddl: i Caregiver familiari saranno riconosciuti per legge (aggiornamento video)

Senato. Presentazione ddl a prima firma Laura Bignami






Il Caregiver familiare potrebbe uscire dalla sua "invisibilità", ricevendo anche in Italia quel riconoscimento giuridico che in gran parte dei paesi europei ha già ottenuto da tempo. Le legislazioni di molti Paesi europei prevedono specifiche tutele per i caregiver familiari, tra le quali supporti di vacanza assistenzali, benefici economici e contributi previdenziali, come avviene in Francia, Spagna e Gran Bretagna, ma anche in Polonia, Romania, e Grecia. Non così invece in Italia, dove manca una piena coscienza e un’adeguata tutela per queste figure. Per dare una risposta è stato presentato un ddl a prima firma Laura Bignami del Gruppo Misto, che verrà illustrato domani a palazzo Madama finalizzato a "riconoscere e tutelare il lavoro svolto dai caregiver familiari e a riconoscere il valore sociale ed economico per la collettività".

mercoledì 9 novembre 2016

Presentazione Mozione in aula per problema di organico della Polizia di Stato


 - Il Senato,
premesso che:
negli ultimi anni, il personale del comparto sicurezza è diminuito di oltre 40.000 unità e di queste, la Polizia di Stato ne ha perse 18.000;
la Polizia di Stato si trova ad operare, oltre che in carenza di personale, anche con mezzi e dotazioni ormai datate;
la provincia di Varese, come molte altre aree del Paese, soffre di un pesante deficit organico delle forze dell'ordine, e questo ha senz'altro influito sull'efficacia dei servizi necessari a garantire la sicurezza dei cittadini;
considerato che, per quanto risulta ai proponenti:
il commissariato di Busto Arsizio, nella provincia di Varese, attualmente, ha in organico 57 unità con un'età media di 47 anni, di cui 2 ruoli tecnici, 5 ruoli civili amministrativi, portando a 50 unità i poliziotti impiegabili effettivamente, salvo le assenze per congedi per malattia o altro;
il commissariato di Busto Arsizio, nell'ultimo periodo, ha diminuito il suo organico di 12 uomini tra pensionamenti e trasferimenti, senza che questi venissero adeguatamente rimpiazzati, ed altri pensionamenti sono previsti nei prossimi anni;
considerato inoltre che:
il commissariato di Busto Arsizio, come certamente altri commissariati dislocati sul territorio nazionale, a causa della penuria di personale, sta svolgendo con difficoltà le funzioni e i compiti che gli sono affidati, tra i quali il servizio di volante notturno;
i comuni limitrofi, come il comune di Gallarate, riescono a coprire numericamente i servizi da svolgere, sebbene abbiano la metà degli abitanti del comune di Busto Arsizio;
il comune di Busto Arsizio è il sesto comune della Lombardia per popolazione, sede di un tribunale e limitrofo all'attrattore dell'hub di Malpensa;
con la fine del Giubileo straordinario proclamato da papa Francesco le risorse e gli uomini utilizzati si potrebbero riallocare per ovviare alla carenza di personale, di cui soffrono diverse province, tra cui anche la provincia di Varese e in particolare il commissariato di Busto Arsizio,
impegna il Governo ad assicurare il potenziamento dell'organico delle forze di Polizia, prioritariamente nei commissariati ove sia stata riscontrata una carenza di organico, al fine di assicurare il regolare svolgimento delle funzioni istituzionali, atte a garantire la sicurezza dei cittadini.
(1-00680)

lunedì 7 novembre 2016

venerdì 4 novembre 2016

Donazione Wikipedia. 4 Novembre 2016

Oggi Movimento X, tramite Laura, ha donato 100€ a wikipedia.
Ogni spiegazione è superflua.
Saluti

mercoledì 26 ottobre 2016

DA MOZIONE ad emozione...al nulla.

(DIRE) Roma, 26 ott. - "La scuola e' il luogo che fa crescere e che insegna a ragionare, a riconoscersi e anche a sognare e a progettare. Per i ragazzi piu' fragili, a cui la vita ha gi a' tolto tanto, la scuola e' spesso l'unica ancora a cui possono aggrapparsi e a cui sono legati, mentre noi, a causa delle nostre incapacita', impediamo loro pure questo". Lo dichiara la senatrice Laura Bignami (Movimento X) che questa mattina ha votato a favore delle mozioni dei senatori D'Ambrosio e Orellana con cui si impegna il Governo ad attuare una serie di iniziative e azioni volte a rendere la scuola un luogo inclusivo per gli studenti con malattie che richiedono particolare cura ed attenzione. La senatrice Bignami ricorda anche il caso della studentessa di Caserta, 11 anni, a cui era stata negata la possibilit a' di frequentare la scuola per la mancanza di personale addetto alla somministrazione dei farmaci di cui necessitava. "Questa e' una scuola buona?- chiede la senatrice- È questa la scuola che vogliamo? Buona a nulla, visto che ci sono genitori che si alternano, utilizzando permessi di lavoro, per somministrare farmaci, alimentare e cambiare i propri figli poiche' nessuno a scuola se ne prende la responsabilita'. Credo sia importante- conclude Bignami- che la mozione approvata questa mattina non si tramuti in semplice emozione e poi nel nulla". (Com/Vid/ Dire) 16:51 26-10-16 NNNN

Sen. Bignami Movimento X - Luglio 2016 - Ottobre 2016 Rendicontazioni e Donazioni


Continua la nostra campagna per una legge sui famigliari che accudiscono i disabili gravissimi!
Per condividere l'iniziativa stiamo facendo di tutto, anche se le speranze restano poche perchè il parlamento sarà presto sciolto!!

PARTECIPATE ANCHE VOI!!


(altro post in merito: http://laurabignami.blogspot.it/2016/12/bignami-convegno-ex-art-26.html )

La stampa controllata dal potere ci ha detto che oramai questa cosa non fa più notizia. I giornalisti gossippari pensano (se riescono a farlo) probabilmente che una spesa erronea o altre amenità provocatorie siano molto più importanti. Ma la vera attività politica di un eletto, 10.000 € di donazioni e la lotta dalla parte degli ultimi e dei "diversi" passano in coda ai loro interessi. Capiamo sinceramente quindi perchè anche M5S non ne parli più e non vi dia più alcun peso (basta vedere le rendicontazioni dei vecchi - dove molti spendono tutto e si riducono solo l'indennità - o andare a vedere cosa cosa fanno i nuovi eletti, a partire da quelli europei che praticamente non restituiscono più nulla).
Comunque sia noi continuiamo nello spirito iniziale e in quello del nostro nuovo Movimento, con meno ipocrisia.

Passiamo alla rendicontazioni (disponibili per fine Novembre 2016) e alla donazione del periodo tra Luglio e Ottobre 2016, solo un piccolo gesto, senza velleità di salvare il mondo.


Le donazioni vanno a:











Sen. Laura Bignami - Movimento X (Gruppo Misto)

Se volete costituire un GRUPPO CIVICO X (PER) autonomo o siete una ASSOCIAZIONE che vuole seguire i PRINCIPI e le REGOLE partecipative elettorali del MODELLO veramente DEMOCRATICO di www.progettox.it (a cui Movimento X fa riferimento) andate sul sito, leggete i seguenti documenti:

e regolamenti vari

Vi piacciono? Credete che in questo modo non ci sia la possibilità che qualche furbetto si appropri di tutto, perdendo la democrazia? Volete impegnarvi realmente invece di continuare a lamentarvi? Bene! Allora scaricate il CODICE ETICO, il modello di STATUTO locale del vostro Circolo e l'ATTO COSTITUTIVO e  date vita al vostro Gruppo/Circolo. Basta andare a questo link:


Per cominciare potete aprire un Meetup (che avrà come Organizer il presidente e come Assistant tutti i soci, parallelamente alla associazione) o iscrivervi a quello di ROMA (Meetup MX) per cominciare a capire.

Vogliamo andare alle elezioni amministrative con un piccolo logo comune (il nostro "PER") che ci distingua e ci unisca allo stesso tempo, e poi verso un congresso nazionale. Gli iscritti a Movimento X possono scriverci e chiedere aiuto in merito alla formazione della loro associazione.



Per maggiori informazioni andate a questo link:




domenica 23 ottobre 2016

20 Ottobre 2016 VIDEO e SLIDE "REFERENDUM - DISCERNERE PER DELIBERARE" - Incontro Bipartisan - Movimento X

Come prima cosa ringraziamo i numerosissimi partecipanti che hanno riempito la seperba sala di Busto Arsizio (anche se senza più regia e impianto video attivi).
Movimento X

Ecco il video della serata.


Ecco l'apertura dell'incontro da parte di Alberto Pernich (Movimento X) e del Sindaco di Busto Arsizio Antonelli Emanuele. (Audio presente dopo alcuni secondi e non di qualità).



Ecco le slide della presentazione:


venerdì 14 ottobre 2016

La pillola quotidiana del NO - 14 Ottobre 2016

Qualcuno blatera che le immunità passano da 900 a 700 circa.
Perfettamente vero: peccato che i 900 li scegliamo noi votando
MA i settecento sono scelti da LUI e da chi sceglie i capilista e da chi elegge
i senatori.
MAI più NOI se dovesse perdere il NO!!!!

giovedì 13 ottobre 2016

La pillola quotidiana del NO - 13 Ottobre 2016

Renzi "a noi"!: "Pensate se ci fossero 2 assemblee condominiali...".
Noi "A Reenziii!": "Pensa se avessimo 2 condomini dove nel secondo gli inquilini sono scelti dall'Amministratore, abitano solitamente da un'altra parte e si occupano solo di dare dei pareri sulle scelte del primo condominio".
Questa è la tua schiforma!!


martedì 11 ottobre 2016

La pillola quotidiana del NO - 12 Ottobre 2016

Non avete capito bene come saranno le elezioni del nuovo Senato con la riforma Renzi?
Basta che vediate cosa è successo a Roma per la città metropolitana o che cerchiate di ricordarvi chi è eletto nella vostra provincia!
... volete ancora votare si? 
Non facciamoci rubare il nostro voto!


20 Ottobre 2016 REFERENDUM - DISCERNERE PER DELIBERARE - Incontro Bipartisan - Movimento X


Calcio Disabili Mentali - Primo torneo FIGC-LND




Milano, 10 ottobre 2016 -  Oggi per la prima volta nella storia del calcio italiano il mondo del pallone ha aperto ufficialmente le porte alle disabilità. 

Al campo dell’ "Aldini Bariviera" in Via Felice Orsini n. 78-84 a Milano (zona Quarto Oggiaro) è stato presentato il 1° Torneo FIGC-LND denominato “Quarta Categoria”. Sono intervenuti il presidente della FIGC, Carlo Tavecchio, il vice presidente della LND, Claudio Bocchietti, il direttore generale della Lega Serie A, Marco Brunelli, il presidente del Comitato Regionale Lombardia LND, Giuseppe Baretti, l'amministratore delegato della Juventus, Giuseppe Marotta, l'amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, il direttore sportivo dell'Inter, Piero Ausilio, il presidente del Genoa, Enrico Preziosil'amministratore delegato del Sassuolo, Giovanni Carnevali, il membro onorario della FIGC Antonio Matarrese e l'assessore allo Sport della Regione Lombardia, Antonio Rossi

Da un’idea di ASD Calcio 21 è nato dunque un progetto concreto, sposato in pieno dalla Federcalcio e dalla LND, un messaggio importante che parte dalla 
Lombardia ma che potrebbe estendersi presto al resto d’Italia. A tal proposito il presidente della Federazione Gioco Calcio, Carlo Tavecchio sottolinea: "La FIGC sostiene con convinzione questo progetto perché dimostra in concreto come il calcio sia uno straordinario strumento di inclusione sociale, ringrazio l'Asd Calcio 21 e tutti i volontari che operano nel campo della disabilità con dedizione ed entusiasmo". Dello stesso avviso il direttore generale della Lega Serie A, Marco Brunelli: "Non potevamo non abbracciare questa nobile iniziativa. E' giusto che tutti i ragazzi abbiano la possibilità di giocare a calcio. Vederli in campo è uno spettacolo, giocano con grinta e passione". 


Felicissima per il traguardo raggiunto il presidente dell' ASD Calcio 21, Valentina Battistini: "Vedere qui le più importanti istituzioni calcistiche italiane e i dirigenti di molte squadre di Serie A ci riempie di orgoglio e dimostra come tutti abbiano sposato e preso a cuore il nostro progetto. Oggi il calcio italiano ha scritto una nuova e bella pagina nella sua storia e ha dimostrato come la solidarietà e l'integrazione facciano parte di questo sport".

"Quarta Categoria" inizierà a fine dicembre. Vi parteciperanno 8 squadre: ASD Calcio 21, Tukiki Minerva Milano, A.S. Sporting4e Onlus, Gea Ticinia Novara, Briantea 84, Fuorigioco, Pro Sesto e Ossona (Cascina Biblioteca). Si giocherà a calcio a sette, con arbitri appartenenti all'AIA. Si baserà sul regolamento di calcio a 7, modificato leggermente sulla base delle peculiarità dei ragazzi.

Con grande gioia ho partecipato alla presentazione delle squadre.Vedere  l'emozione dei ragazzi in ogni loro gesto, in ogni loro sorriso non ha fatto che riempirmi di orgoglio nell'essere stata presente alla LORO PRIMA.  Non sia solo un sogno ma il primo passo di un grande progetto!!Lo sport è di tutti e lo sport è per tutti. 

La pillola quotidiana del NO - 11 Ottobre 2016

Ma che male c’è se il governo vuole aiutare nel processo democratico?

Settecento. Anzi, 685 per la precisione. Un numero impietoso che tira in ballo l’efficienza dell’esecutivo.


Sono i decreti attuativi del governo che ancora mancano all’appello!!!

Duecento attendono di essere varati dall’epoca di Mario Monti ed Enrico Letta.

Ma ben 500 sono quelli che invece occorrerebbero per rendere pienamente operative le riforme messe in campo, e già date per acquisite, dall’esecutivo di Matteo Renzi.

Ma lavora... e lascia stare la Costituzione!!!

Serviva una costituente, non un altro Megalomane.

lunedì 10 ottobre 2016

La pillola quotidiana del NO - 10 Ottobre 2016

  • Dopo la rimozione di Mineo dalla commissione affari costituzionali.
  • Il caso della rimozione del senatore dem Corradino Mineo dalla commissione Affari istituzionale ha creato uno strappo nel gruppo parlamentare Democratico. Infatti quattordici senatori del Pd si sono autosospesi dal gruppo parlamentare in seguito a quanto avvenuto sulle Riforme e sull’allontanamento di Corradino Mineo dalla commissione. Lo ha annunciato il senatore Dem Paolo Corsini in Aula a Palazzo Madama

domenica 9 ottobre 2016

La pillola quotidiana del NO - 9 Ottobre 2016

  • giugno 2014 Mineo-Renzi: cosa è successo e perché la sostituzione è illegittima
  • La riforma del Senato, nata dall'accordo Berlusconi - Renzi e attualmente al vaglio della Commissione affari costituzionali, ha visto nel giro di  pochi giorni la sostituzione di tre membri della Commissione stessa: i senatori Mario Mauro (Popolari per l’Italia), Corradino Mineo e Vannino Chiti (entrambi del Pd). I tre hanno avuto un ruolo importante nel dibattito in Commissione. Chiti e Mineo, in particolare, hanno presentato insieme ad altri senatori una proposta di riforma alternativa a quella che porta la firma del Presidente del consiglio, Matteo Renzi, e di Maria Elena Boschi, Ministro per le riforme costituzionali e per i rapporti con il parlamento. Il punto di divergenza, di non secondaria importanza, è su un Senato a base elettiva o meno.
  • Dove’è il confronto
  • Dov’è il processo democratico?
  • Epurazione !!

sabato 8 ottobre 2016

La pillola quotidiana del NO - 8 Ottobre 2016

  • MARIO MAURO RIMOSSO DALLA COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI. LE EPURAZIONI CONTINUANOPubblicato su 11 giugno 2014 da ALEMAGNUMDI LUCIO GIORDANOQualcuno ha parlato di epurazione in clima stalinista, qualcun altro di arroganza autoritaria. Fatto sta che ieri  Il senatore Mario Mauro è stato  rimosso dalla commissione Affari costituzionali che si avvia a discutere il disegno di legge  per il senato. Come dicono in tanti, il prossimo  a saltare potrebbe essere Corradino Mineo.

venerdì 7 ottobre 2016

La pillola quotidiana del NO - 7 Ottobre 2016


  • Parlamento illeggittimo (Basterebbe questo per chiudere il discorso!!!!)
  • Maggioranza raccogliticcia e occasionale
  • Voltagabbana passati dal NO al SI (Raccattati qua e là..)
  • Percorso in Commissione stravolto e pilotato (Silurati dal PD i suoi membri contrari ad alcuni punti in commissione)



La riforma Boschi è stata approvata dalla Camera e dal Senato nonostante la Corte costituzionale, con la sentenza n. 1 del 2014, avesse dichiarato incostituzionale la legge elettorale c.d. Porcellum, sulla cui base la XVII legislatura era stata eletta. Per di più, la riforma consegue da un’iniziativa governativa e non da un’iniziativa parlamentare – come avrebbe dovuto essere – con il rischio, puntualmente avveratosi, di condizionarne l’approvazione alle scelte di indirizzo politico del Governo.
…..SOLO ORDINARIA AMMINISTRAZIONE: la riforma costituzionale è ordinaria amministrazione?

Per il ragazzo fortunato si!

giovedì 6 ottobre 2016

La pillola quotidiana del NO - 6 Ottobre 2016

La storia
  • 8 dicembre 2013: Matteo Renzi vince le primarie del Partito Democratico
  • 18 gennaio 2014: Renzi e Berlusconi danno vita al "patto del Nazareno" per riformare la Costituzione e la legge elettorale
  • 22 febbraio 2014: otto giorni dopo le dimissioni di Enrico Letta e cinque giorni dopo l'affidamento dell'incarico a formare un nuovo governo a Renzi, il nuovo governo da lui presieduto presta giuramento, ottenendo la fiducia in Parlamento nei due giorni successivi
  • 12 marzo 2014: la Camera dei deputati approva in prima lettura una prima versione dell'Italicum
  • 8 aprile 2014: Matteo Renzi e Maria Elena Boschi presentano il ddl costituzionale al Senato
  • 8 agosto 2014: il Senato approva con modifiche il ddl con 183 sì, 0 no e 4 astenuti; Forza Italia vota a favore, le altre opposizioni lasciano l'aula al momento del voto
  • 10 marzo 2015: dopo nuove modifiche, dopo votazioni su emendamenti anche in notturna per superare l'ostruzionismo delle opposizioni, anche la Camera vota la riforma con 357 voti favorevoli, 125 contrari e 7 astenuti, tra le polemiche di tutte le forze di minoranza, Forza Italia compresa[
  • 4 maggio 2015: la nuova legge elettorale riceve il via libera definitivo della Camera 13 ottobre 2015: con ulteriori modifiche, il Senato approva il ddl di riforma costituzionale con 178 sì, 17 no e 7 astenuti; le opposizioni lasciano l'aula al momento del voto[
  • 11 gennaio 2016: la Camera approva il testo deliberato del Senato con 367 sì, 194 no e 5 astenuti]
  • 20 gennaio 2016: il Senato della Repubblica approva il testo in seconda deliberazione con 180 sì, 112 no e 1 astenuto
  • 12 aprile 2016: anche la Camera dei deputati dà l'approvazione definitiva al ddl di revisione costituzionale con 361 sì, 7 no e 2 astenuti, mentre le opposizioni lasciano nuovamente l'aula in segno di protesta
15 aprile 2016: il testo di legge costituzionale è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n° 88

mercoledì 5 ottobre 2016

La pillola quotidiana del NO - 5 Ottobre 2016




E questo è l'Articolo che cambia tutte le competenze di Stato e Regioni.
Indicarvelo tutto sarebbe stato terribile.

"Quale ne sia stata la causa, la riforma Boschi ha ricondotto alla competenza esclusiva dello Stato talune materie troppo generosamente (o distrattamente) attribuite nel 2001 alla competenza regionale concorrente. La riforma è però andata ben oltre assumendo le dimensioni di una slavina, trascinando anche quelle materie che riguarderebbero perfino il cuore di ogni assetto autonomistico (U. De Siervo, 2016.b), quali le politiche sociali, la tutela della salute, il governo del territorio, l’ambiente e il turismo. Il risultato è che le materie attribuite alla competenza legislativa esclusiva dello Stato raggiunge una cinquantina circa, affastellate in 21 lettere dalla a) alla z) (E. Rossi, 2016)."

Alessandro Pace

martedì 4 ottobre 2016

La pillola quotidiana del NO - 4 Ottobre 2016

Si leggerà persino nel QUESITO!!

OLEEEEE. ERA ORAAAAAA.. E VAIIIIIII... SI RISPARMIAAAA.. LADRIIIIII..
Ummm...
Ma chi sa cos'è il CNEL e che cosa veramente sarebbe dovuto essere?
Sapete che vi sono Costituzioni che presentano Parlamenti delle Corporazioni (e che non sono proprio da buttare)? No eh?!
Sapevate che può proporre Leggi sul Lavoro?
Convinti che sia davvero un Ente Inutile?
Sapreste dire perchè?
Potremmo anche essere d'accordo... ma siamo sicuri che il risparmio sia lì?


(Da "La CASTA" - Stella e Rizzo).

PS. 15 Milioni di Euro contro più di un Miliardo e mezzo del costo del Parlamento.

lunedì 3 ottobre 2016

La pillola quotidiana del NO - 3 Ottobre 2016



I privilegi delle Regioni a Statuto Speciale non si toccano (quindi non si riforma niente) e, se proprio dobbiamo fare una finta, diamo un contentino alle altre, a patto che anch'esse si inchiodino costituzionalmente nel pareggio di Bilancio, mentre quelle già a statuto speciale possono affondare o navigare in piena libertà. Ma il Federalismo tanto sbandierato dov'è finito?? Niente da fare. Italia a 20 velocità.

Non chiedetevi perché ci sono queste evidenti incongruRenze, il problema è politico :
EGLI SENZA IL GRUPPO DELLE AUTONOMIE NON AVREBBE AVUTO LA
MAGGIORENZA!!
Che tristezza vedere la nostra Carta Costituzionale barattata PER UN VOTO.

domenica 2 ottobre 2016

La pillola quotidiana del NO - 2 Ottobre 2016


Dunque.. in pratica dopo il terzo scrutinio serve il 60% e poi si deve restare in aula se non si vuole essere gabbati dalla maggioranza che, con pochi assenti tra le file dei non allineati, avrà, dal settimo scrutinio, il SUO presidente.

Nota di esempio: infatti 630+100=730. 
Se con la legge elettorale Italicum chi vince avrà già 340 seggi alla Camera, con una 60-ina di assenti (o usciti) tra Camera e Senato, ad esempio, ne resteranno 670 e il 60% sarà rappresentato da 402 voti; quindi, ai 340 della Camera basterà aggiungerne 63, da trovare tra Camera e Senato, che avrà una maggioranza analoga, ed avere un presidente Partizan (ma non Partizan come Pertini).


Qui cliccate per tabella con il numero di scrutini necessari per i nostri presidenti:









sabato 1 ottobre 2016

La pillola quotidiana del NO - 1 Ottobre 2016


E lo stato di Guerra lo stabile una sola Camera! Ma dai.. perchè non abolire dignitosamente il Senato, dopo tutti questi articoli che lo rendono una buffonata rifugio peccatorum e basta?!

giovedì 29 settembre 2016

mercoledì 28 settembre 2016

La pillola quotidiana del NO - 28 Settembre 2016


Allora Popolo, se siete 500.000 non se ne fa niente, tutto come prima, quindi con facilità i vostri Referendum saranno cassati per mancanza di Quorum. Se invece, caro Popolo, siete 800.000 (Ricordo che in Europa ne basta un milione per fare una proposta al Parlamento Europeo) allora vi abbassiamo un pochetto il quorum, cioè dovete far tornare a votare quelli che hanno votato l'ultima volta per la Camera. Piaciuto il giochino? Togliere o almeno ridurre davvero il Quorum no eh?!
Figuriamoci.. non ci farete votare più i Senatori e ci spacciate la nuova Costituzione come un aumento della Democrazia Diretta? AHAHA


martedì 27 settembre 2016

La pillola quotidiana del NO - 27 Settembre 2016



La Corte Costituzionale sarà interpellata in anticipo sulle leggi elettorali. sarà costretta a lavorare in fretta e sarà, ATTENZIONE!, la Corte Costituzione eletta dall'ultimo Parlamento.
Nessun problema se non che la Corte Costituzionale con la nuova Costituzione sarà molto facilmente sbilanciata lato Governo. Sottile ed intelligente.
Byeeee

lunedì 26 settembre 2016

La pillola quotidiana del NO - 26 Settembre 2016


E quando Renzi vorrà, godrà oltre che all'urgenza anche dell'ESSENZA DELL'ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA. Quindi la Camera dovrà calendarizzare entro 5 giorni la priorità del disegno di Legge del Governo, e approvarlo (oppure no) entro 70gg (o meno in certi casi - 35gg) .
Quindi 5 + 70 + 15 eventuali= 90 gg se lo chiede il Governo.
Ecco dunque la velocità!!!
Ma doveee?? Quando il parlamento vuole fa una legge in un paio di giorni anche con il sistema attuale!!

domenica 25 settembre 2016

La pillola quotidiana del NO - 25 Settembre 2016


Ma dai?!?! La Costituzione dice che se si vogliono accelerare le procedure basta cambiare i regolamenti!?!?! E che se una Commissione viene autorizzata può anche Deliberare Autonomamente?!?!
Miiiii.. ma era già una rivoluzione solo cambiando i regolamenti!
E ora, visto il via vai della gente al Sedato e il numero ridotti di sediaroli come verranno organizzate e gestite le Commissioni che la Costituzione vede così importanti? Per gruppi? E quali? Per territorio? Per patate?