giovedì 30 marzo 2017

DISABILI, IN AULA SENATO MOZIONI SU SINDROME DI DOWN, MA VOTO SLITTA



Disabili, in aula Senato mozioni su sindrome Down, ma voto slitta Illustrate 4 mozioni e 2 ordini del giorno Roma, 28 mar. (askanews) - L'aula del Senato è stata impegnata questa mattina nell'illustrazione e nell'esame di 4 mozioni e due ordini del giorno sulla sindrome di Down. Non si è giunti però al voto dei documenti, e giunti alla pausa pranzo, la presidenza ha rinviato il prosieguo dei lavori sulle mozioni ad altra seduta. Dopo che già ad avvio di seduta il numero legale era venutao a mancare per due volte consecutive, anche la richiesta formulata a chiusura di sessione dal senatore Ln, Roberto Calderoli, di concludere l'esame nella seduta pomeridiana non ha avuto seguito per lo stesso motivo. Le mozioni presentate sono quella a prima firma Andrea Mandelli (Fi), che impegna il governo ad adottare provvedimenti per garantire assistenza ai genitori nelle strutture preposte alla diagnosi e a fornire adeguata informazione su misure di sostegno e condizioni di inclusione scolastica, sociale e professionale; ad assumere iniziative per incentivare attività di ricerca ed elaborazione di progetti per il sostegno di bambini con difficoltà cognitive, ridefinendo le linee guida per l'assistenza alle persone; a porre in essere iniziative che migliorino le condizioni di vita delle persone con sindrome di Down. Il senatore Lucio Barani (Ala) è il primo firmatario di una mozione che impegna il governo a porre in essere investimenti per potenziare l'indipendenza di persone con sindrome di Down; a definire livelli essenziali delle prestazioni e a valutare l'opportunità di ampliare la platea dei beneficiari dei servizi e sostegni alle persone. La senatrice Laura Bignami (Misto) ha illustrato la mozione che la vede promotrice e che prevede dettagliati impegni in ambito sanitario, scolastico, lavorativo, previdenziale, sportivo e nell'ambito dell'autonomia personale, tra cui: il potenziamento delle strutture del Servizio sanitario nazionale, l'adozione di misure per agevolare la partecipazione a programmi di formazione professionale e per facilitare progetti di coabitazione delle persone con disabilità mentali, introduzione di libri di testo scolastici adeguati, sgravi fiscali per chi affitta immobili a persone con disabilità, potenziamento delle misure finalizzate all'occupazione, previsione di un regime previdenziale agevolato anche per i genitori che assistono figli con disabilità, previsione di un piano nazionale sport e disabili per l'inclusione sociale. Il senatore Luigi D'Ambrosio Lettieri (CoR) ha infine illustrato la sua mozione che, tra l'altro chiede una integrazione dei livelli essenziali di assistenza e di rivedere i requisiti minimi di accesso alle prestazioni Inps. Il senatore Nunziante Consiglio (Ln) ha illustrato quindi l'ordine del giorno che impegna il governo a verificare l'attuazione della legge per il diritto al lavoro dei disabili, mentre il senatore Franco Panizza (Aut) è primo firmatario dell'ordine del giorno che impegna il governo a coinvolgere le associazioni più rappresentative per la trattazione di questi temi. Njb 20170328T155342Z 

mercoledì 29 marzo 2017

SANITÀ, BIGNAMI (MISTO - Movimento X): SINDROME DOWN, PROVVEDIMENTI NON PIÙ RINVIABILI. 28 Marzo 2017

SANITÀ, BIGNAMI (MISTO): SINDROME DOWN, PROVVEDIMENTI NON PIÙ RINVIABILI (9Colonne) Roma, 28 mar - "La sindrome di Down passa da malattia rara a malattia cronica. Cosa cambia? Investimenti e soldi per la ricerca, ecco cosa cambia. Non sono più rinviabili provvedimenti che consentano a queste persone di condurre una vita degna. Il Governo si impegni, quindi, per adottare come standard unico per la valutazione delle persone con disabilità, la classificazione internazionale del funzionamento, della disabilità e della salute ICF". Lo dichiara la senatrice Laura BIGNAMI (Movimento X/Misto) firmataria di una delle mozioni presentate oggi in Senato. Fra le altre richieste che BIGNAMI fa al Governo nella sua mozione sono presenti: prevedere la possibilità di introdurre forme di sgravio fiscale per i proprietari di immobili residenziali, concessi in affitto a persone con disabilità accertata; garantire, presso il Sistema sanitario nazionale, un maggior supporto psicologico ai genitori dei bambini; prevedere, nell'ambito delle revisioni periodiche del programma Erasmus, adeguate misure per agevolare la partecipazione di queste persone; introdurre la possibilità di adottare l'utilizzo di libri di testo scolastici adeguati alle loro capacità di apprendimento; garantire strumenti volti a facilitare progetti di coabitazione; prevedere la partecipazione delle persone con disabilità mentali a programmi di educazione sessuale consapevole; programmare, per le persone con disabilità mentali o con la sindrome di Down, un regime previdenziale agevolato in relazione alla loro capacità lavorativa e contributiva, che fornisca loro la garanzia di accesso alle prestazioni previdenziali indipendentemente dal raggiungimento dei requisiti minimi di legge; promuovere forme agevolate di previdenza complementare; predisporre un piano nazionale 'sport e disabili per l'inclusione sociale', che favorisca la piena accessibilità delle persone con disabilità mentali o con la sindrome di Down nelle palestre e nei centri sportivi, sia pubblici che privati, assicurando nel contempo un adeguato sostegno finanziario per la formazione professionale degli operatori sportivi. (PO / red) 281755 MAR 17


TESTO:


MOZIONE
BIGNAMI, VACCIANO, MUSSINI, SIMEONI, BENCINI, Maurizio ROMANI, D'AMBORSIO LETTIERI, BRUNI, DI MAGGIO, LIUZZI, PERRONE, TARQUINIO, ZIZZA, DE PETRIS, BAROZZINO, BOCCHINO, CAMPANELLA, CERVELLINI, DE CRISTOFARO, MINEO, PETRAGLIA
Il Senato,
premesso che:
la sindrome di Down è una condizione cromosomica causata dalla presenza di una terza copia (o una sua parte) del cromosoma 21;
il 21 marzo 2017, si è celebrata la giornata mondiale "World Down Syndrome Day" nel quartier generale delle Nazioni Unite a New York;
tale appuntamento internazionale di assoluto rilievo è stato sancito ufficialmente da una risoluzione dell'Onu (risoluzione A/C.3/66/L.27/Rev.1) ed è stato istituito al fine di diffondere una maggiore consapevolezza sulla sindrome e per promuovere il rispetto e l'integrazione;
nonostante sia sconosciuta la causa che determina questa e altre anomalie cromosomiche connesse alla Sindrome di Down, l'effetto ultimo che esse hanno è sempre la trisomia del cromosoma 21;
le anomalie cromosomiche, soprattutto le trisomie, non sono un evento raro, al contrario: interessano circa il 9 per cento dei concepimenti, mentre solo lo 0,6 per cento dei neonati presenta tali anomalie per via della elevatissima percentuale di embrioni che vanno incontro ad aborto spontaneo;
i dati sulla occupazione lavorativa delle persone con Sindrome di Down continuano a fotografare un Paese molto poco inclusivo. Infatti, l'Associazione Italiana Persone Down riporta un 12% di disabili occupati su un parterre di 25000 adulti (dati 2013). D'altra parte, i risultati del progetto di ricerca DOSAGE (Functioning and disability of AGEing people with DOwn Syndrome), progetto finanziato dalla Fondazione Jerome Lejeune di Parigi e coordinato dalla SOSD Neurologia, Salute Pubblica e Disabilità della Fondazione I.R.C.C.S. Istituto Neurologico Carlo Besta in collaborazione con Anffas e Aipd, riporta dati (da indagine a campione) ancora più sconfortanti: solo l’8.1% ha lavorato in passato e solo il 5.1% oggi lavora, con una età compresa  tra i 45 e i 67 anni;

domenica 26 marzo 2017

Sen. Bignami Laura Movimento X - Progetto X. Donazioni e Rendicontazioni Marzo 2017.


Continua il nostro impegno sulla legge per i famigliari che accudiscono i disabili gravissimi!
La Legge è ora in commissione e speriamo venga accolta pienamente e al più presto.


Mentre i piccoli shit-writers digitali, emuli mal riusciti di Report vanno a caccia di like, la vera attività politica di un eletto, 10.000 € di donazioni e la lotta dalla parte degli ultimi e dei "diversi" passa inosservata, insieme al suo messaggio politico.
I media sostengono e alimentano il clima di polemica e di campagna elettorale permanente, purtroppo unica attività a cui viene dato risalto, in cerca del risultato economico editoriale o elettorale.
Anche il popolo degli scontrini e dei rimborsi spese non ne parla più. Non attira più voti e non è più regolamentato. Meglio trovare un nemico che dare un esempio.
Comunque sia.. noi continuiamo nello spirito della promessa iniziale e in quello del nostro nuovo progetto politico (qui trovate tutto il nostro libro progetto), con meno ipocrisia, consci di fare ciò che fanno tanti cittadini che fortunatamente se lo possono permettere, in silenzio.
Lo fanno anche altri politici, ma pressoché tutti esclusivamente verso il partito, per "saldare" il debito con quest'ultimo o per pagare le spese di comunicazione e marketing, senza cui i MOP (Market Oriented Party), scomparirebbero.
Altri non fanno nulla, anche se avranno ormai recuperato la cifra di decine di migliaia di euro stanziata obbligatoriamente a sostegno della loro candidatura in lista.
Altri seguono la teoria del "tengo famiglia"...

Passiamo alle rendicontazioni e alle donazioni (i link ai bonifici con il CRO e ai rendiconti saranno disponibli a fine Aprile 2017) del periodo tra Novembre 2016 e Febbraio 2017.
Solo un piccolo gesto, senza velleità di salvare il mondo o le banche.
Non fa più notizia, è vero. Se però non si sapesse gli shit-writers avrebbero la loro pallina da far rotolare.


Novembre
Dicembre
Gennaio
Febbraio

Le donazioni vanno a:









(Oggiona Santo Stefano).


CIRCOLO GAGARIN (26x1) (Busto Arsizio)

Sen. Laura Bignami - Movimento X (Gruppo Misto)

Sta per nascere una nuova lista civica, dal basso, secondo i nostri principi.
MOVIMENTO X LEGNANO!!

Se anche voi volete costituire un GRUPPO CIVICO X (PER) autonomo o siete una ASSOCIAZIONE che vuole seguire i PRINCIPI e le REGOLE partecipative elettorali del MODELLO veramente DEMOCRATICO di www.progettox.it (a cui Movimento X fa riferimento) andate sul sito, leggete i seguenti documenti:

e regolamenti vari

Vi piacciono? Credete che in questo modo non ci sia la possibilità che qualche furbetto si appropri di tutto, perdendo la democrazia? Volete impegnarvi realmente invece di continuare a lamentarvi al bar e su facebook? Siete in grado di creare (o appartenete già) ad una associazione socio-culturale impegnata sul territorio? Bene! Allora scaricate il CODICE ETICO, il modello di STATUTO locale del vostro Circolo e l'ATTO COSTITUTIVO e  date vita al vostro Gruppo/Circolo. Basta andare a questo link:


Per cominciare potete aprire un Meetup o una pagina facebook (che avrà come Organizer-Amministratore il presidente e come Assistant-Editore tutti i soci, parallelamente e con le regole democratiche della associazione) o iscrivervi a quello di ROMA (Meetup MX) per cominciare a capire.

Vogliamo andare alle elezioni amministrative con un piccolo logo comune (il nostro "PER") che ci distingua e ci unisca allo stesso tempo, e poi verso un congresso nazionale. Gli iscritti a Movimento X possono scriverci e chiedere aiuto in merito alla formazione della loro associazione.
Ma vogliamo anche collaborare e lavorare insieme a tutti coloro che condividono i nostri principi e il nostri metodi democratici.



Per maggiori informazioni andate a questo link:





martedì 21 marzo 2017

MADRE CORAGGIO

BIMBO AUTISTICO, BIGNAMI (Movimento X): MADRE CORAGGIO LASCIATA SOLA, VERGOGNA DI STATO 
Roma, 21 marzo - "Provo profondo sdegno per quanto accaduto al bambino di 10 anni, affetto da autismo, e rifiutato da ben tre scuole a Lanciano in provincia di Chieti. La mia solidarietà va innanzitutto alla madre coraggio che, disperata, si è dovuta rivolgere al sindaco e alla Polizia per veder riconosciuto un sacrosanto diritto di quella che dovrebbe essere una società civile". Così la senatrice Laura Bignami (Movimento X). "Come parlamentare - spiega - ho presentato moltissime interrogazioni su casi simili che giacciono senza risposta in Senato. Mi rifiuto di presentare l'ennesimo atto di sindacato ispettivo che verrà ignorato". "Sono profondamente scandalizzata - continua la parlamentare - che si sia verificato un ulteriore episodio, emerso solo grazie al coraggio della mamma del ragazzo, che lede gravemente diritti fondamentali sanciti per legge; diritti normalmente garantiti in paesi che si fanno carico delle sorti dei cittadini più in difficoltà". "Oggi è la giornata internazionale della sindrome di Down, tra qualche giorno, il 2 aprile, sarà quella dedicata all'autismo, invito tutti i colleghi e le istituzioni - conclude Bignami - a risparmiarsi passerelle e frasi di circostanza e a lavorare concretamente affinché episodi vergognosi come quello di Lanciano non abbiamo a verificarsi mai più". 
Mi aggiornano ora che il problema sia stato risolto; queste mamme comunque vanno aiutate e non scaricate al primo errore come sacchi di patate. E' ORA DI SUPPORTARE QUESTE FAMIGLIE CON LO SPIRITO GIUSTO, impedendo che fatti del genere accadano di nuovo.  

giovedì 16 marzo 2017

#CAREGIVER ENTRO IL 29 UN TESTO COMUNE

Legislatura 17ª - 11ª Commissione permanente - Resoconto sommario n. 302 del 15/03/2017


IN SEDE REFERENTE  

(2048)  Cristina DE PIETRO ed altri.  -  Misure in favore di persone che forniscono assistenza a parenti o affini anziani   
(2128)  Laura BIGNAMI ed altri.  -  Norme per il riconoscimento ed il sostegno del caregiver familiare   
(2266)  ANGIONI ed altri.  -  Legge quadro nazionale per il riconoscimento e la valorizzazione del caregiver familiare
(Seguito dell'esame congiunto e rinvio) 

            Prosegue l'esame congiunto, sospeso nella seduta di ieri.

     Il presidente SACCONI propone di fissare al 29 marzo prossimo il termine entro il quale il relatore Pagano proporrà alla Commissione l'adozione di un testo base, per consentire la prosecuzione dell'esame; gli emendamenti a tale testo andranno presentati entro le ore 18 del 5 aprile prossimo.

            La Commissione concorda. 

            Il seguito dell'esame congiunto è quindi rinviato.